Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Iscriviti alla newsletter per ricevere il codice sconto di benvenuto.

Congratulazioni! Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita Spedizione gratuita per acquisti a partire da 200 €

SPAGHETTI ALLE VONGOLE: A Timeless Italian Classic

Gli spaghetti alle vongole rappresentano uno dei tesori culinari della cucina italiana, oltre che della mia memoria. Sono il piatto che meglio riesce a mio nonno materno, Danilo, che tradizionalmente d'estate li prepara nella sua casa al mare - come minimo per 8 persone -. 

Ogni anno immancabilmente ci accoglie con i suoi spaghetti alle vongole (che devono essere tassativamente veraci e acquistate al mercato del porto da lui, la mattina stessa).

FYI: questo piatto si gusta meglio se consumato in costume da bagno, in terrazzo, accompagnato da un calice (ma anche due) di Vermentino di Gallura.

Celebrati per la loro semplicità e profondità di sapore, le origini di questo piatto risalgono alla regione campana, con particolare enfasi sulla città costiera di Napoli, dove la combinazione di frutti di mare freschi e pasta ha dato vita a un piatto iconico amato in tutto il mondo.

La leggenda vuole che la tradizione degli spaghetti alle vongole abbia radici antiche, risalenti all'antica Roma, ma la versione moderna ha preso forma nel XVIII secolo, quando la pasta cominciò a diventare sempre più popolare in Italia.

La ricetta originale degli spaghetti alle vongole richiede pochi ingredienti, ma richiede una padronanza della tecnica culinaria per raggiungere la perfezione.

INGREDIENTI:

  • 320-400 grammi di spaghetti (ideale per 4 persone)
  • 1 chilo di vongole  fresche
  • 3-4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  • 2 spicchi d'aglio, tritati finemente
  • Peperoncino rosso (opzionale), tritato
  • 1/2 tazza di vino bianco secco
  • Una manciata di prezzemolo fresco, tritato finemente
  • Sale q.b. 

PROCEDIMENTO:

Inizia facendo soffriggere delicatamente aglio tritato in olio d'oliva extravergine in una padella capiente. Aggiungi poi le vongole fresche e un pizzico di peperoncino per dare un tocco di piccante. Sfuma con un po' di vino bianco e lascia cuocere fino a quando le vongole si aprono, rilasciando il loro succo aromatico.

Nel frattempo, fai bollire gli spaghetti in acqua leggermente salata fino a quando non raggiungono la giusta consistenza al dente. Una volta pronti, scolali e uniscili al sugo di vongole, mescolando delicatamente per far sì che la pasta assorba tutti i sapori del mare. Completa il piatto con una generosa spolverata di prezzemolo fresco per un tocco di freschezza.

Gli spaghetti alle vongole incarnano l'autenticità e la semplicità della cucina italiana: sono un piatto che non si prepara mai solo per se stessi e non si può mangiare se si è tristi o se fuori piove.